Il letto è il posto della casa in cui ci rilassiamo e recuperiamo le forze. Ecco, dunque, perché rifare il letto alla perfezione è importante. C’è chi l’ha imparato a fare sin da piccolo, copiando passo dopo passo i gesti di mamma e papà, e chi l’ha imparato più tardi, quando è andato a vivere da solo e questa abitudine è diventata una necessità. In ogni caso, l’atto di rifare il letto è una vera arte che, se svolta per bene, è capace di provocare una delle sensazioni più belle del mondo ogni volta che ci si mette di nuovo sotto le coperte.

Come rifare il letto: inizia da qui

Non tutti sanno rifare il letto perfettamente: c’è chi lo fa di fretta, prima di correre al lavoro, tirando su semplicemente le lenzuola fino a coprire i cuscini e c’è chi le arrotola sotto al materasso, coprendo le imperfezioni delle pieghe con una morbida coperta. Altri ancora non lo rifanno mentre, invece, c’è chi ne ha fatto un rito e si prende tutto il tempo necessario.
Per un letto perfetto, ad ogni modo, basta seguire poche semplici regole che iniziano col togliere tutto ciò che sta sul materasso (tra cui cuscini, piumini, lenzuola,…) per poi ricominciare a “ricostruirlo” a partire dal coprimaterasso che va distribuito uniformemente, senza pieghe e facendo attenzione che la stessa lunghezza penda da entrambi i lati del letto. Una volta fatto ciò si passa alle lenzuola che vanno rincalzate a contatto col materasso con angoli alla militare, ovvero bloccando il lembo sotto il materasso in modo che durante la notte rimangano ben salde, senza che nei movimenti si tolgano e senza formare pieghe. Si passa poi col posizionare la coperta ed i cuscini.

Letto perfetto con gli angoli da ospedale (o alla militare)

Abbiamo anticipato che un letto perfetto non può essere tale se non senza gli angoli alla militare oppure da ospedale. Si chiamano così perché il metodo utilizzato da queste due realtà rende il letto comodo e confortevole.
In pratica, per replicarli anche a casa, occorre infilare l’estremità del lenzuolo (liscio e senza pieghe) tra il materasso e la struttura del letto per poi afferrare un lembo del lenzuolo, sollevarlo e piegarlo sulla parte superiore del materasso, in modo che formi un angolo di 45°. Ora, mantenendo il lenzuolo piegato sulla parte superiore del materasso, occorre infilare il lenzuolo sotto il materasso e lasciare che il lembo superiore si stenda. Sembra difficile, ma una volta imparato il trucco questo gesto diventerà naturale e sempre più preciso.

Copripiumino e cuscino: fai attenzione alla posizione

Nella realizzazione del letto perfetto è fondamentale anche fare attenzione a come si ripongono il piumino, la trapunta ed il copriletto. Tutti vanno distribuiti uniformemente in modo da pendere per la stessa lunghezza su entrambi i lati del letto facendo poi attenzione a risvoltare il piumino e ripiegare con cura il lenzuolo, mettendolo sopra per mostrarne i decori.
Ovviamente non vanno dimenticati i cuscini. Chi li ama sa già quanto siano decorativi ed importanti per la zona notte, non solo a livello di comodità. Per renderli morbidi e comodi, vanno battuti energeticamente con le mani prima di essere riposti sul letto. Per un letto ideale, in ogni caso, i guanciali per la notte vanno messi in fondo, ricoperti da cuscini decorativi, anche di diverse forme.

Un letto bello, pulito ed ordinato rende l’aspetto della camera più pulito e curato senza dimenticare il fatto che scivolare tra le lenzuola la sera sarà molto più invitante.

Scopri tutti i nostri materassi e i prodotti per la tua camera da letto. Sei cerca di consigli? Contattaci subito al numero 331 – 8550340, il nostro staff saprà come accontentarti.